Storia del Tisana calcio

Anni Stabili

un periodo di stabilità

F.C. Tisana Foot 1969-70 Montico (All.), Trevisan, Simonin, Pizzolitto, Mondolo (Pres.), Bandolin, Oggian, Morello (Cap.), Boscatto, Toso, Bigot I, Zamparo, Geromin, Soban, Bigot II e Sell.

Consegna targa al Presidente Onorario Toni Moretti.

II rinnovo del direttivo della società portò alla presidenza Giovanni Mondolo; fu presa la decisione di difendere il Titolo Regionale, mentre il terreno di gioco rimase il campo di Precenicco.

La formazione tipo vide avvicendarsi nuovi giocatori rispetto all’annata precedente, per sopperire alle partenze di alcuni di essi verso compagini di categoria superiore, fra cui l’allenatore, sostituito dall’ex azzurro ed ex juventino Montico.

Il quarto posto finale del 1968-69 consentì alla formazione neroverde di disputare il campionato di Eccellenza appena istituito dalla FIGC, a partire dal 1969-70.

Il campionato, che segnò il ritorno del Tisana sul nuovo campo comunale, condotto in buona posizione di classifica fino al termine del girone d’andata, fu quasi compromesso da un ritorno altalenante nei risultati, ma la compagine riuscì a salvarsi all’ultima giornata senza non pochi patemi d’animo.

Una delle poche note liete fu costituita dalle rivelazioni Zamparo e Oggian provenienti dalla squadra juniores che tante soddisfazioni (in termini di uomini e di risultati) ha sempre riservato agli sportivi latisanesi, in special modo nel periodo a cavallo fra gli anni sessanta e settanta grazie soprattutto a Giovanni Sbrugnera, appassionato e competente dirigente dell’epoca.

Ulteriore conferma di ciò fu il piazzamento nella speciale classifica del “giocatore dell’anno” in cui Zamparo e Oggian si divisero la terza piazza.

Il 1970-71 vide il Tisana superare la metà campionato in zona pericolosa, salvo riprendersi nel girone di ritorno per concludere il torneo con una onorevole ottava posizione, con la riconferma di Zamparo tra i giovani più interessanti della regione.

Dopo una lunga estate travagliata, il rinnovo del direttivo fu cosa fatta, neo presidente fu eletto Giovanni Sbrugnera.

Durante la stagione 1971-72, a causa di risultati e rendimenti incostanti, si decise la sostituzione dell’allenatore; fu chiamato Rumignani, tecnico emergente (poi affermatesi fra i professionisti) che condusse il Tisana alla salvezza.

Una delle poche soddisfazioni che riservò l’annata fu la vittoria nel concorso “il calciatore dell’anno” che arrise ad Oggian, il quale fece coppia con Zamparo nella rappresentativa dilettanti regionale.

F.C. Tisana 1970-71 Francescut (All.), Simonin, Bandolin, Geremia, Medeot, Picco, Bruno, Rigo, Toso, Oggian, Bianco, Del Ben, Rio e Sell.

Gino Toso

Mitico Portiere F.C. Tisana

© CalcioLatisana